Dalmazia - Dubrovnik

Dalmazia - Dubrovnik

Potete assaggiare le conchiglie più saporite dell'Adriatico: le ostriche e le cozze di Ston o il brodetto di anguille e rane della valle della Narenta (Neretva), accompagnate da alcuni dei vini migliori del sud del Paese, come il "dingač" e il "postup" dalla penisola di Sabbioncello (Pelješac), nonché il "pošip" e il "grk" dall'isola di Korčula oppure la “malvasia ragusea” di Konavle. Se volete un dessert, godetevi le specialità dolci come la rožata, la cotognata o la mantala. 

Dove la cucina è multiculturale per tradizione

Secondo i sondaggi e l’esperienza, pare che un gran numero di persone di tutto il mondo, pur non avendo mai sentito parlare della Croazia, abbia sentito parlare di Dubrovnik. Quando Dubrovnik, l’antica Ragusa di Dalmazia, appare per la prima volta davanti agli occhi del turista arrivato in aereo, in macchina o in nave, l’immagine della Città resterà impressa nella sua mente per sempre. Quell’incredibile senso dell’armonia urbana, quella forza creativa che ha fatto sì che l’uomo portasse a compimento l’opera della natura, autrice d’una così aspra e intricata geomorfologia mediterranea, affascinano oggi così come affascinavano molti secoli fa, assieme al miracolo del persistere e del sopravvivere di un popolo a guerre, terremoti, incendi e epidemie.

 

Il genio della gente di Dubrovnik s’è distinto in tanti campi dello scibile umano, compresa la gastronomia. Le mura immobili e salde della città e della Repubblica di Ragusa avevano come loro contrappunto la grande mobilità e la smania di gettarsi a capofitto in ogni spedizione esplorativa, in ogni commercio e in ogni avventura dei marinai ragusei e delle loro affascinanti flotte di velieri, in certe epoche storiche senza pari nel mondo.

 

Oltre ad ogni ben di Dio che, grazie al clima favorevole e alla fertilità della terra, proveniva a Dubrovnik dalla penisola di Pelješac (Sabbioncello) e dalle isole circostanti, i marinai di Dubrovnik, dai loro viaggi in giro per i mari del mondo, portavano costantemente in patria semenze, piantine, frutti e spezie provenienti dai mercati più esotici, importando anche alcune originali idee gastronomiche nate in terre lontane. La multiculturalità culinaria a Dubrovnik esiste e produce i propri frutti da secoli. Nella ristorazione contemporanea di questa regione, questa singolare tradizione s’è mantenuta intatta fino ai nostri giorni e si esprime con un ampio ventaglio di offerte gastronomiche: dalle cucine popolari, alla tradizionale cottura dei cibi allo spiedo o alla brace, presente nel mondo rurale dei Konavle (Canali), sino ai più lussuosi ristoranti dell’Adriatico con vista sulle mura della città.

La cucina

delle regioni croate

Croatia Feeds