Come mettere insieme vela e arrampicata

Come mettere insieme vela e arrampicata

Il turismo adventure sta prendendo sempre più piede nel mondo. Saltare da una rupe col paracadute, arrampicarsi sulle pareti rocciose, provare l’ebbrezza del parapendio, pagaiare a bordo di un kayak, lanciarsi nel vuoto appesi a una corda elastica, guidare una mountain bike… Tutte attività che attirano in Croazia un gran numero di amanti della natura “adrenalina-dipendenti”.

Tra essi, tanti sono i diportisti che scelgono l’Adriatico per quello straordinario connubio di mare turchese, cucina irresistibile e clima sempre piacevole che lo contraddistingue. E poi c’è chi, durante la giornata, con la barca ormeggiata o all’ancora, desidera provarsi in qualche nuova sfida.

L’arrampicata sportiva e l’arrampicata su pareti rocciose a picco sul mare regalano momenti di pura eccitazione e tanto divertimento. E la Croazia, lungo le sue coste, abbonda di meravigliosi siti nei quali è possibile coniugare il turismo nautico con quello attivo garantito dal free climbing e dal deep water solo. Con più di mille isole, ogni parete rocciosa della Croazia potrà diventare il vostro sito d’allenamento. Ecco i luoghi per l’arrampicata più popolari della Croazia.
Ivo Biočina

Paklenica

In Croazia, mentre Viganj è un luogo di culto per i surfisti, il Parco nazionale di Paklenica è amatissimo dagli appassionati d’arrampicata sportiva. Ai piedi del maestoso e fiero Velebit (Alpi Bebie) si nasconde un paradiso per l’arrampicata che è, praticamente, a “portata di prua” d’ogni diportista amante degli sport estremi.

È possibile ormeggiare la barca nel porticciolo sul versante settentrionale del parco, parzialmente riparato sia dalla bora, sia dallo scirocco. Va tenuto presente che la profondità di questo specchio d’acqua varia dai 2 ai 5 metri: una volta ormeggiato, si resta ammaliati dalle immagini quasi irreali che abbracciano il blu del mare, il verde dei boschi e il bianco delle nude cime del Velebit. Con quasi 600 tiri, la Paklenica è il sito per l’arrampicata più grande e popolare della Croazia. Tra tutti spicca una parete che è diventata un classico dell’arrampicata: l’Anića kuk, la parete più famosa della Croazia.

Aleksandar Gospić

L’area di Spalato

Nella vasta area della regione spalatina si contano oltre 1.200 tiri per l’arrampicata che comprendono anche le spettacolari falesie sulle isole di Hvar (Lèsina), Brač (Brazza) e Vis (Lissa).
Chi dovesse ormeggiare la propria barca a Spalato, troverà interessanti siti per il deep water solo a Sustipan, vera e propria mecca per l’arrampicata grazie a una sequela di falesie a picco sul mare.

Se non avete mai provato l’ebbrezza del deep water solo, quella che vivrete a Sustipan sarà la vostra vera avventura estiva. Chi fa rotta verso sud e desidera provarsi nell’arrampicata, a Omiš (Almissa) troverà pareti rocciose con lo sguardo rivolto verso il meraviglioso delta della Cetina. Posti per l’ormeggio non ce ne sono tanti, ma in primavera e in autunno è meno probabile che ci siano i tipici affollamenti estivi.

 

L’isola di Hvar (Lèsina) è diventata una delle destinazioni turistiche più popolari e ambite della Croazia. Agli occhi dei diportisti, i punti di forza dell’isola sono, tra l’altro, i suoi ristoranti, i suoi locali notturni e una natura superba. Hvar ha tanto da offrire anche a chi ama l’arrampicata. L’area più popolare per questo sport si trova sul versante meridionale dell’isola, nei dintorni del paesino di Sveta Nedjelja.

 

Stesso discorso vale per il versante meridionale dell’isola di Čiovo (Bua), esposta verso il mare pelagico e raggiungibile soltanto in barca. Le falesie dell’isola, dalle forme che evocano esseri fantastici e spaventosi, possono trasformarsi nella cornice ideale per un’escursione estrema: basta avere sempre presente che si tratta pur sempre del versante dell’isola esposto al mare aperto e ai venti.

Boris Kačan

L’Istria

Similmente all’area di Spalato, l’Istria conta oltre 1.200 tiri per l’arrampicata. I diportisti potrebbero trovare interessanti alcuni siti a pochi passi dal mare. Il sito per l’arrampicata nel parco – bosco rovignese di Zlatni rat (Punta Corrente) è a poche decine di metri dalla riva del mare e offre la vista sull’arcipelago rovignese. Non perdetevi l’arrampicata al crepuscolo, che offre lo spettacolo del sole al tramonto e del suo riflesso sulla superficie del mare.
Aleksandar Gospić
Sul versante orientale della penisola istriana, ai piedi dell’Učka (Monte Maggiore), c’è Medveja con una delle pareti più impegnative di tutta la Croazia.