Adrenalina pura, tanto divertimento e visi sorridenti

Adrenalina pura, tanto divertimento e visi sorridenti

I piaceri del mare croato in moto d’acqua

La moto d’acqua regala un’avventura estrema molto amata e popolare in tantissime località del mare Adriatico. Un’ottima idea per ogni diportista, cui potrà dedicarsi dopo aver ormeggiato la propria barca alle banchine di uno dei tanti marina o a uno dei moli di città millenarie, oppure dopo averla ancorata nel bel mezzo di una delle tante pittoresche calette che sembrano la scenografia di un film girato tra le numerose isole del mare croato.

 

Potenza, velocità, onde da cavalcare, vento tra i capelli e tanta meravigliosa natura: ecco gli immancabili ingredienti per un divertimento estivo di sicuro successo. A cavallo della vostra moto d’acqua, scoprirete gli angoli più nascosti del mare Adriatico sospinti dal caldo soffio del maestrale, e avrete la sensazione di essere i padroni del mondo… Il tutto, col sorriso più smagliante stampato sul viso! Altra buona notizia è che questo genere di divertimento è davvero alla portata di tutti. La moto d’acqua è un vero e proprio camaleonte: chi non può fare a meno della velocità e dell’adrenalina, sceglierà i modelli sportivi più potenti, veloci come i bolidi dell’off-shore o della “Formula 1”; le famiglie con bambini, invece, sceglieranno i modelli più confortevoli, a tre o quattro posti, sui quali anche i più piccini potranno vivere l’eccitazione di un’avventura che ricorderanno per tutta la vita.

Zavratnica, jet ski
Mario Hlača

Prima di partire alla scoperta delle immensità del mare e degli angoli più reconditi delle isole croate, è bene conoscere a fondo il funzionamento di questo bolide acquatico e la normativa croata cui attenersi alla sua guida. Se non siete proprietari di una moto d’acqua, non vi resta che noleggiarne una. Comunque sia, in entrambi i casi per guidarla dovete aver compiuto 18 anni ed essere muniti del patentino. Prima di mettervi alla guida, vi consigliamo di valutare con attenzione le tante possibilità di questo veicolo acquatico dal motore molto potente. Tra le dotazioni di sicurezza, devono obbligatoriamente esserci il giubbotto salvagente, la muta in neoprene e un paio di scarpette da acqua. Per assaporare in sicurezza l’ebbrezza dei 100 km orari a pelo d’acqua, questi requisiti sono semplicemente indispensabili. Ma i dispositivi di sicurezza non servono soltanto a proteggere la vostra incolumità; servono anche a proteggere gli altri veicoli in mare. Ora che avete familiarizzato con la moto d’acqua e avete scelto l’attrezzatura giusta, è tempo di dare un’occhiata alle norme di sicurezza. In Croazia, è vietato guidare un idrogetto a una distanza inferiore ai 300 metri dalla riva. Per conoscere tutte le altre disposizioni di sicurezza che riguardano la guida della moto d’acqua (limite di velocità nei canali, limiti e divieti nei parchi nazionali e nelle aree marine protette), rivolgetevi all’ufficio della Capitaneria di porto più vicina al luogo in cui soggiornate. E ricordatevi che il rispetto delle norme sulla circolazione nautica è fondamentale, perché in mare, dove convivono e interagiscono tante imbarcazioni, tutto funziona a dovere soltanto se tutti rispettano le regole.

Aleksandar Gospić

Ora che siete finalmente pronti a partire alla scoperta della più bella costa del mondo, impostate il sorriso più smagliante, accendete il motore della vostra moto d’acqua e… buon divertimento! E ci sarà tempo anche per qualche selfie, con un unico, “dolce” problema: l’imbarazzo di scegliere l’inquadratura più bella. Ritornati a bordo della vostra barca, realizzerete di aver vissuto il meglio di ciò che l’estate croata può dare.