Navigate nel ritmo dell'Organo marino

Navigate nel ritmo dell'Organo marino

Zara, la città famosa in tutto il mondo per il suo Organo marino e l'orologio solare, rappresenta un punto di partenza ideale per l'esplorazione delle numerose perle isolane del bacino marittimo “verde” che lo circonda. Durante la pianificazione della rotta con partenza da Zara bisogna tenere conto delle condizioni meteorologiche. Oltre agli ottimi servizi meteorologici che abbiamo a disposizione oggigiorno, potete prendere in considerazione pure i segnali tradizionali che preannunciano l’arrivo del maltempo. Nel caso in cui a occidente non si intravedono segnali di arrivo della tempesta e le vette del Velebit non sono coperte da nuvole bianche che annunciano la bora, la cosa più bella è orientare la prua verso la parte nordoccidentale dell’Isola Lunga.


Questa parte è caratterizzata da numerosi isolotti, banchi di sabbia, dall’imponente faro Veli Rat, mentre un rifugio sicuro è rappresentato dall’omonimo marina, e da numerosi punti di ormeggio. Ma l’esperienza più autentica è pernottare nella baia turchina di Sakarun con la vista sul mare aperto e la spiaggia bianca che invita al gioco e al tocco. 

Zoran Jelača

Mentre la parte interna dell’Isola Lunga è caratterizzata da località popolate e da ormeggi protetti, quella esterna è pressappoco lineare e di conseguenza fuori dalle solite rotte nautiche. Nell'estremità più meridionale dell'isola, il Parco naturale Telašćica è uno dei più grandi e meglio protetti porti naturali dell'Adriatico, mentre i suoi due gioielli – il lago salato e gli scogli ripidi a sud – sono una ragione irresistibile per la visita.

Milan Babić

Le isole Kornati sono un prosieguo naturale di questa incantevole sinfonia della natura. Centocinquanta “puzzle isolani”, anche se privi di vegetazione, creano un’immagine magica. Decorati da scogli, piccoli e affascinanti paesi, lagune azzurre e delle “stazioni” gastronomiche eccellenti, le Kornati sono il paradiso per gli edonisti amanti delle vacanze robinsoniane.

La costa sudoccidentale dell’isola di Pašman, che si trova dirimpetto alle Kornati, è caratterizzata da un ambiente completamente diverso grazie alla ricca vegetazione e i vantaggi della civiltà. Nei mesi estivi sono molto gettonati gli eccellenti ormeggi, mentre gli amanti di momenti più intimi hanno a disposizione la baia di Žinčena.


Se il vento e le stelle vi portano verso ancora una perla del bacino marittimo di Zara – l'isola di Iž – potete trascorrere una notte tranquilla nell'unico marina dell'isola oppure sotto le stelle, ormeggiati nella baia turchina di Knež. 


Per finire, salpate verso l'isola di Vrgada che viene meritatamente chiamata isola dei pescatori e trascorrete la notte nella baia di Luka circondati da spiagge sabbiose, da boschi di pini e dal canto dei grilli. Dopo una passeggiata nelle calli del paese principale dell'isola sulla quale non ci sono automobili, visitate Galešnjak a forma di cuore, per finire quest’avventura con i suoni dell’organo marino e lo spettacolo di uno dei tramonti più belli.

Aleksandar Gospić

La proposta per un giro di sette giorni:

  • GIORNO 1: Zara – gli isolotti Tri sestrice – baia di Sakarun (Isola Lunga)
  • GIORNO 2: baia di Sakarun (Isola Lunga) – porto Telašćica (Isola Lunga) 
  • GIORNO 3: porto Telašćica (Isola Lunga) – baia di Lojena (isola di Levrnaka) – ACI Piškera (isola di Vela Panitula)
  • GIORNO 4:  ACI Piškera (isola di Vela Panitula) – isolotto di Žutska Aba – baia di Žinčena (isola di Pašman)
  • GIORNO 5: baia di Žinčena (isola di Pašman) – baia di Vodenjak (isola di Iž) – Marina Veli Iž (isola di Iž)
  • GIORNO 6:  Marina Veli Iž (isola di Iž) – baia di Hiljača (isola di Žut) – baia di Luka (isola di Vrgada)
  • GIORNO 7: baia di Luka (isola di Vrgada)– isolotto di Galešnjak – Zara